Annunci di Lavoro

L'Arte Barocca

La Pittura del Seicento

Il barocco č lo stile artistico predominante nel Seicento, un secolo di enormi contraddizioni. L'Europa č percorsa da lunghe guerre, tra tutte ricordiamo quella dei Trent'Anni, e contemporaneamente l'arte rappresenta la prosperitā e la ricchezza. La Chiesa si erge a mecenate dell'arte e al contempo processa Giordano Bruno e Galileo Galilei. I pittori ritraggono le divinitā e i nobili delle corti europei, ma anche scene di vita quotidiana del popolo ed esordiscono le nature morte.


Mille contraddizioni racchiuse in un periodo storico che vede l'affermazione di artisti geniali in ogni paese d'Europa ed in ogni campo dell'arte, dalla pittura alla scultura passando per l'architettura. Nel nostro paese risplende il talento pittorico dei fratelli Carracci, di Guido Reni, del Guercino, di Pietro da Cortona e dell'indiscusso maestro Caravaggio.

Artisti che aderiscono all'idea di fondo del barocco di emozionare il pubblico tramite l'opera d'arte, declinando tale principio in maniera del tutto personale.

Il Bolognese Ludovico Carracci dipinge la Conversione di San Paolo (1587-1589) raffigurando il Santo che cade mentre un gigantesco cavallo incombe su di lui. Lo spettatore č coinvolto, partecipa alla scena che si svolge davanti ai suoi occhi, č condotto da Carracci accanto a San Paolo che, con una mano alzata, cerca di proteggersi. Siamo agli inizi dell'arte barocca, oggetto di critiche per la presunta artificiositā e per l'abbondanza eccessiva, ma anche di immensi apprezzamenti per le intense emozioni che avvolgono gli spettatori.


Altra icona dell'epoca č La strage degli innocenti dipinta nel 1611 dal bolognese Guido Reni. Il pittore ricrea una scena tragica: gli aguzzini armati di coltello stanno uccidendo i bambini, mentre le madri pregano e cercano di mettere in salvo le lorocreature. A terra ci sono piccoli corpi pallidi privi di vita e le madri hanno espressioni sconvolte dalle quali scaturiscono immediati sentimenti d'empatia.

La Scuola Bolognese conferisce al barocco sfumature di classicismo, l'olandese Rembrandt dipinge con la luce ed in Spagna si assiste all'apogeo dell'opulenza in pittura, architettura e scultura. Nella cattolicissima Spagna operano, infatti, alcuni fra i maggiori talenti del barocco e tra tutti ricordiamo i pittori Antonio de Pereda, Diego Velasquez e Juan Sanchez Cotan.